Ragusa e Agrigento le province siciliane più colpite dal Covid nell’ultima settimana

1' di lettura 05/12/2022 - PALERMO - Il Covid allenta la presa sulla Sicilia. I dati del monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, infatti, segnalano un arretramento, seppur minimo, della percentuale dei nuovi casi.

I nuovi contagiati nella settimana dal 25 novembre al 3 dicembre risultano in calo del 2,7%.

IL QUADRO NELLE NOVE PROVINCE DELLA SICILIA

Dato che si scompone nei numeri delle nove province dell'Isola in maniera abbastanza uniforme, se si escludono però un paio di casi: il +16,3% e il +11,5% fatto registrare nelle province di Ragusa e Agrigento, il -18,7% del Siracusano. Questi i due opposti di una classifica che vede le altre sette province spaziare dal -10,5% di Catania al +7,2% di Caltanissetta. A Enna si è registrato un -7%, a Trapani un +0,8%. Palermo ha riportato un -1,3% rispetto a sette giorni fa, Messina un +1,2%.

ANCORA IL 13,2% DI SICILIANI SENZA VACCINO

Sul fronte dei vaccini, la percentuale di siciliani over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose contro il Covid-19 è pari al 13,2%, a fronte di una media nazionale del 10,6%. A questo 13,2% va aggiunta la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta in quanto guarita da meno di sei mesi e che è pari all'1%. La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari al 19,7% (media Italia 11,8%), a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di quattro mesi e che non può ricevere la terza dose nell'immediato: l'1,8%.






Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 05-12-2022 alle 17:09 sul giornale del 06 dicembre 2022 - 20 letture

In questo articolo si parla di attualità, agenzia, agenzia dire

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dGQU





logoEV
qrcode