Catenanuova, dieci anni fa l’omicidio di Prospero Leonardi: scatta un arresto

1' di lettura 11/10/2022 - Svolta nelle indagini su un omicidio di mafia di dieci anni fa

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Prospero Leonardi, ritenuto appartenente alla famiglia mafiosa di Enna, ucciso a Catenanuova il 23 maggio 2012.I carabinieri del Ros hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Salvatore Massimiliano Salvo, ritenuto elemento di spicco del clan Cappello di Catania, per l’omicidio di Leonardi e per il contestuale tentato omicidio di Angelo Drago, che si trovava in compagnia di Leonardi al momento del delitto. La misura cautelare è stata emessa dal gip del tribunale di Caltanissetta su richiesta della locale Procura.

Salvo si trova già in carcere poiché condannato in via definitiva per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. I reati contestati sono quelli di concorso in omicidio e di tentato omicidio, delitti entrambi aggravati dall’aver agito con premeditazione e al fine di agevolare il sodalizio mafioso assicurandogli l’egemonia sull’attività estorsiva e di spaccio di sostanze stupefacenti nel paese di Catenanuova. L’indagine è stata avviata nel settembre del 2019 e trae origine dalla richiesta di riapertura delle indagini avanzata dalla Procura di Caltanissetta a seguito delle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2022 alle 18:47 sul giornale del 12 ottobre 2022 - 22 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvkb





logoEV
qrcode