Truffa col reddito di cittadinanza, oltre cento indagati

1' di lettura 13/07/2022 - Denunciati dalla polizia quattro commercianti della provincia di Caltanissetta

Gli agenti della Digos della Questura di Caltanissetta hanno eseguito un'ordinanza emessa dal Gip del Tribunale nisseno con la quale è stata applicata nei confronti di quattro titolari di esercizi commerciali della provincia la misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare l'attività imprenditoriale. Ai quattro commercianti sono contestati numerosi episodi di truffa aggravata ai danni dell’Inps commessi in concorso con oltre cento soggetti, tutti percettori del reddito di cittadinanza.

Secondo quanto ricostruito dalla procura di Caltanissetta, i beneficiari del reddito di cittadinanza, attualmente indagati, dopo aver ricevuto l'accredito del sussidio sulla propria carta, si sarebbero recati presso compiacenti esercizi commerciali i quali, attraverso operazioni simulate di acquisto di beni, avrebbero consentito di convertire in contanti gran parte della somma erogata dall'Inps. Secondo l'indagine effettuata dalla polizia giudiziaria, le presunte transazioni fittizie, nell'arco di soli tre mesi, sarebbero state pari a oltre 125mila euro. Le indagini, avviate nel giugno 2021, oltre alle tradizionali tecniche di investigazione di osservazione e pedinamento, si sono svolte anche mediante l'ausilio di riprese video presso i negozi e accertamenti presso gli uffici di Inps, Poste e banche.






Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2022 alle 12:17 sul giornale del 14 luglio 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dfKw





logoEV