Gela: mafia e estorsioni, tre arresti

2' di lettura 01/12/2021 - Blitz della polizia a Gela, colpita la famiglia mafiosa locale

Diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state eseguite dagli agenti della squadra mobile di Caltanissetta, su disposizione del gip del Tribunale nisseno, nei confronti di presunti appartenenti alla famiglia mafiosa di Gela. L'inchiesta della Dda di Caltanissetta ipotizza per gli indagati i reati di associazione a delinquere di stampo mafioso e di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Tre persone sono finite in carcere con le accuse, a vario titolo, di associazione per delinquere di tipo mafioso ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. Eseguite anche diverse perquisizioni a carico di persone soltanto denunciate, alcune delle quali beneficiarie del reddito di cittadinanza.

L'indagine ha avuto inizio nel luglio del 2019 e aveva come focus iniziale la verifica dell'esistenza di anomali rapporti tra due collaboratori di giustizia, anche loro indagati, che erano appartenuti a Cosa nostra gelese che, secondo gli investigatori, sarebbero tuttora affiliati al clan. I due avrebbero mantenuto "rapporti costanti" con gli appartenenti alla famiglia mafiosa dei Rinzivillo di Gela, tra cui quelli arrestati. L'indagine ha portato alla luce anche una estorsione ai danni del titolare di un negozio di ortofrutta, in concorrenza con l'attività di uno degli arrestati.

Le minacce andarono a bersaglio e il commerciante fu costretto a cessare l'attività non gradita al clan. Per gli investigatori gli indagati avevano anche una "estrema pericolosità" dal momento che avevano manifestato anche una "particolare acredine" nei confronti degli agenti della squadra mobile manifestando anche "generici propositi di vendetta" per l'attività della polizia ritenuta "troppo scrupolosa".

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2021 alle 12:54 sul giornale del 02 dicembre 2021 - 107 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, mafia, Gela, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cxxm





logoEV